DOPO L’ESTATE: come trattare al meglio la pelle
Tre fondamentali passi per mantenerla perfetta

 

L’estate è da poco finita ed il caldo sole estivo ha lasciato il posto a temperature più fresche.
Se in estate l’approccio cosmetico si è focalizzato sull’atteggiamento migliore da tenere al sole per limitare i rischi di nuovi inestetismi ed esaltare i benefici dei raggi solari, con l’arrivo dell’autunno diventerà necessario modificare le nostre abitudini in funzione dei cambiamenti climatici e delle diverse esigenze che la pelle manifesterà in questo periodo dell’anno.
Ecco tre procedure fondamentali:

1) RICOSTITUISCI UNA PERFETTA BARRIERA EPIDERMICA

Durante l’estate, il sole ci ha ricaricato di energia positiva, serotonina, vitamine e melanina.
Le persone più attente, hanno applicato i Reintegratori Epidermici durante e dopo l’esposizione solare. Questo approccio ha permesso alla barriera epidermica (la naturale protezione dell’epidermide) di mantenersi integra e ricca, aiutando ad inibire le problematiche tipiche della stagione calda come il foto-invecchiamento precoce e le temute macchie solari.

Il sole, d’altro canto, ha costretto la pelle a sviluppare radicali liberi che, se non ben gestiti con una corretta alimentazione ed un corretto approccio cosmetico, tenderanno a mostrare i loro effetti proprio ora, quando la melanina regredirà e la pelle tenderà lentamente a schiarire.

Per poter inibire lo stress ossidativo, accentuato in estate, diventa fondamentale continuare a fornire alla pelle sostanze antiossidanti e reintegrative anche dopo il periodo estivo.

Rispetto ad un doposole  idratante tradizionale, un Reintegratore Epidermico è realizzato con sostanze sebo-compatibili in grado di nutrire, ricostituire e mantenere una perfetta barriera idrolipidica, mentre il tessuto cutaneo viene immediatamente tonificato grazie al Fior di Linfa®, un brevetto italiano realizzato da piante officinali da agricoltura biologica.

Una barriera idrolipidica sana è formata da acidi grassi essenziali, come l’acido linoleico e linolenico. Durante l’estate, questi acidi grassi essenziali sono stati sottoposti a forte stress-ossidativo. L’autunno rappresenta quindi il momento migliore per reintegrarli e dissetare la pelle, proprio perché i raggi solari intensi lasceranno ora spazio a temperature più confortevoli.

2) COMPATTA LA PELLE QUOTIDIANAMENTE

Depurare la pelle ed allenarla all’elasticità diventa, soprattutto in questo periodo dell’anno, un vero e proprio rituale quotidiano che le permetterà di mantenere la sua compattezza nel migliore dei modi. Capita infatti che, in autunno, la pelle manifesti rilassamenti e svuotamenti in risposta allo stress subito nel caldo periodo appena concluso.
Per aiutare a contrastare efficacemente il rilassamento cutaneo, bisogna quindi evitare di considerare la ruga come un fenomeno isolato, da trattare localmente.
Fondamentale è trattare il viso nella sua totalità, mantenendo il tessuto leggero e ben depurato grazie a Fito-cosmetici ad azione compattante applicati con massaggi specifici.

Massaggi al viso e trattamenti mirati rivestono quindi, ora più che mai, un ruolo determinante nel mantenimento dell’elasticità cutanea.

3) CORRETTA ESFOLIAZIONE PERIODICA

 

La pelle, soprattutto con l’aumentare dell’età, tende a ridurre la sua capacità di smaltire adeguatamente le cellule morte, le stesse cellule che, durante l’estate, si sono accumulate sullo strato corneo per proteggere gli strati più profondi dai raggi solari.

Le nuove cellule tenderanno progressivamente a legarsi alle vecchie non più adeguatamente smaltite, che resteranno presenti sullo strato corneo determinando, nel tempo, la perdita di levigatezza.

É possibile gestire per tempo questo processo con un’adeguata routine settimanale e rinnovatrice, che ha lo scopo di aiutare l’eliminazione delle cellule morte tramite l’esfoliazione cosmetica e di indurre uno stimolo al rinnovamento cellulare.

Eliminando meccanicamente e periodicamente tali cellule morte, è possibile mantenere una grana epidermica levigata e compatta, gestendo efficacemente l’eventuale formazione dei principali inestetismi superficiali, come le temute macchie cutanee.

Seguire questi semplici consigli, ti permetterà di valutare sin da subito miglioramenti nell’aspetto e nella tonicità della pelle e ti dimostrerà, ancora una volta, che prendersi cura di sé nel modo più giusto ed informato è la chiave per mantenersi al meglio su tutti i piani, sia mentale che fisico.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *