come si svolge una seduta di Reconnective Healing

Si rivolge  a chiunque riporti disagi, di qualunque natura o intensità, lievi o gravi, fisici, emozionali, mentali, acquisiti o congeniti… e abbia il chiaro intento di guarire e voglia semplicemente migliorare il proprio benessere.
Alcune informazioni pratiche sulla seduta…
Sono consigliate da 1 a 3 sedute per ciascun problema.
La seduta di Reconnective Healing® dura circa un ora , compreso il breve colloquio iniziale e l’accompagnamento finale. Si consiglia di presentarsi alla seduta vestiti in modo confortevole.
Per circa 45 minuti  il paziente, vestito, si sdraia comodamente sul lettino e riceve le frequenze energetiche. Il suo compito è quello di rendersi disponibile all’energia di guarigione e accettare ciò che viene.
Il ruolo dell’operatore è semplicemente quello di fare da catalizzatore, rendendo accessibile un campo di luce e informazione che viene percepito e trasferito al ricevente. Come l’operatore si sintonizza con le nuove frequenze energetiche, comincia a registrare cambiamenti nel proprio corpo e in quello del ricevente.
Alcuni sperimentano un rilassamento profondo, o percepiscono la presenza di esseri di luce, o voci, colori , suoni , sensazioni di freddo,caldo, profumi particolari  ecc . Il corpo fisico può manifestare movimenti involontari, che indicano che sta avvenendo un rilascio di qualche tipo.
Inizia così un processo di ritorno allo stato di salute, che coinvolge tutti i piani del nostro essere, e che continua anche molto tempo dopo.

2 pensieri su “come si svolge una seduta di Reconnective Healing

  1. Ho già fatto alcune sedute di Reconnective Healing. All’inizio lo presa come un gioco e per curiosità ma non ho voluto ricevere o ricercare ulteriori informazioni su questa pratica per rimanere assolutamente libera da qualsiasi condizionamento. Dopo la prima seduta ho sentito da subito un’energia, una centratura e un senso di benessere. Unendo anche una pratica meditativa molto semplice, insegnata dall’operatrice, ho ricevuto risposte che cercavo da tempo e semplici segnali che hanno portato maggiore chiarezza nella vita.

    • …. fondamentale sarà la Reconnection , ma c’è tempo, sono convinta che il viaggio vada vissuto godendone ogni passaggio e tu da brava viaggiatrice lo stai facendo !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *