la pelle: un crocevia della salute

La malattia rappresenta uno squilibrio del nostro organismo, che vive in un continuo scambio di energia con il mondo esterno:alimenti, calore, stimoli fisici, ambientali affettivi, conflittuali, sono tutti elementi che contribuiscono a mantenere in equilibrio il nostro metabolismo ( la così detta omeostasi corporea). Questa omeostasi è regolata da un complesso meccanismo nel quale entrano in gioco gli stimoli nervosi, le ghiandole endocrine e il sistema immunitario: tutto il meccanismoè regolato a sua volta dalla nostra psiche, sottoposta di continuo a una serie infinita di stimoli, definiti come stress. Lo stress ha un significato complesso che sta ad indicare la risposta psicofisica dell’organismo a una richiesta ambientale . questa richiesta puo’ essere di  varia natura ( stressor) affettiva e sociale, culturale, biologica, chimica, puo’essere acuta e cronica, minacciosa o piacevole . la risposta della persona è sempre soggetiva e il medesimo stressor può provocare reazioni diverse, da positive( eustress) a negative ( distress) a seconda di quale via neuroendocrina è stata attivata. Lo stesso evento puo’ produrre due risposte, di attacco o di fuga oppure una resa come la depressione

Con  il percorso di sensibilizzazione corporea andiamo a togliere quello stress che crea brusio nel nostro corpo e non permette agli organi di comunicare correttamente , andiamo a creare una mappa corporea che ci permette di sapere dove siamo nello spazio …e il solo sapere questo ci da un grande senso di serenità e sicurezza. comunichiamo e destrutturiamo progressivamente le memorie deleterie sedimentate nel tempo passato; liberiamo le energie bloccate, andiamo a modificare le risposte adrenaliniche con l’aumento di endorfine . Ogni parte del nostro corpo lavorata porta a galla dei ricordi belli e a volte dolorosi , vengono guardati e presi senza giudizio, una volta che si arriva alla consapevolezza si vanno a  risolvere i vari problemi esistenti, a volte con parole ma la maggior parte delle volte semplicemente ascoltando il senso di fiducia che ci trasmette il nostro corpo. e quando stiamo bene allora anche le problematiche della vita si affrontano meglio. Si contatta l’inconscio in uno spazio senza tempo, dove la memoria rende tutto presente nel qui e ora: nel corpo fisico che è messaggero della capacità di emettere messaggi nell’ambiente esterno, di riceverne e tenerne memoria. Nel biomassaggio l’operatore con tecniche specifiche codificate dal nostro istituito Ego Center di Parma permette al cliente di andare a contattare la memoria che si è sedimentata in noi e poco per volta arrivare finio al primo ricordo che aveva attivato la sequenza dei filtri percettivi di interpretazione della realtà : Ci ricordiamo di una porta sbattuta e ci rendiamo conto che nostra mamma non ci stava abbandonando , ma c’era stato solo un colpo di vento e allora tutte le volte che una porta sbatterà non ci verrà l’ansia , ma la ascolteremo semplicemente sbattere.

si impara a riconoscere e proteggere la nostra vita  da comunicazioni e situazioni penalizzanti che possono giungere da persone esterne o dal nostro interno

nasce la consapevolezza di come funziona la nostra memoria e di come possiamo modificarla.si arriva a conoscere di piu’ le nostre sensazioni corporee e a viverle.

diventiamo piu’ attenti al presente e consapevoli della meravigliosa avventura dell’anima attraverso il corpo fisico, la mente e le energie.

si impara a trasferire e gestire a volontà-necessità le varie emozioni di simpatia-antipatia verso persone e materie di studio

impariamo ad amare noi stessi attraverso gli altri e a considerare gli altri come estensione di noi stessi

la sensibilizzazione corporea è una scorperta che ci porta ad essere prima consapevoli del nostro corpo e poi a farlo interagire con l’esterno con piu’ fluidità . come se il nostro corpo fosse una casa : quando c’è il sole o c’è puzza in casa le finestre vanno aperte , così come vanno chiuse se c’è un temporale o se in casa c’è un gradevole profumo. a lasciare sempre aperte o sempre chiuse le finestre i cardini si arrugginiscono e facciamo fatica a interagire col mondo estero. il bio massaggio ci aiuto in questa grande cosa…. come succede…. senza usare la mente , solo con l’ascolto delle nostre sensazioni e emozioni… non c’è bisogno di fare niente , durante la seduta la persona impara ad ascoltarsi e poi una volta che lo fa , gli succede anche nella vita di tutti i giorni …. nei sogni ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *