Aromamassaggio a Salsomaggiore

aromamassaggio

L’ aroma massaggio è una metodica derivata dall’ Aromaterapia che impiega le essenze delle piante (oli essenziali) per mantenere e ritrovare la salute, e consiste nell’ eseguire massaggi sul corpo con le essenze diluite, utilizzando principalmente le zone riflesse del corpo.

Già nell’antichità si ritrova il massaggio con le essenze sia per scopo terapeutico che cosmetico, attraverso oli profumati o unguenti preparati con gli aromi.

PROPRIETA’

Gli oli essenziali, estratti con diversi metodi, sono fortemente lipofili, quindi miscibili con sostanze grasse , io utilizzo l’olio di sesamo deo che già di per se stesso ha grandi proprieta’ antinfiammatorie

L’Aromamassaggio utilizza questi eccipienti per eseguire il massaggio e per veicolare meglio gli oli essenziali nello strato profondo del derma; infatti tutte le essenze posseggono una notevole penetrazione cutanea.

Inoltre hanno un potere citofilattico e bioattivante, conseguente alla stimolazione dei tessuti stanchi ed iponutriti, che eccita la crescita delle formazioni cellulari; nonché una azione leucotattica e cioè di richiamo verso la superficie cutanea di un maggior numero di leucociti, che sono il presidio di difesa più valido della nostra pelle.

Le essenze si caratterizzano anche per una specificità di azione verso il sistema nervoso: funzione eccitante o blandamente calmante.

Ricordiamo anche l’azione iperemizzante delle essenze, sia superficiale che profonda in cui entrano in gioco le funzioni stimolatrici nervose e un meccanismo antitossico, esercitato dal sistema circolatorio.

Con il massaggio è possibile far penetrare a fondo le essenze che vengono così facilmente assorbite dai capillari presenti nel derma. Questo fa in modo che l’Aromamassaggio sia uno dei metodi di trattamento con gli oli essenziali quasi per nulla invasivo, vista la piccolissima quantità di essenza che penetra nella pelle.

ETNOMEDICINA

L’azione salutare e riequilibratrice dell’ Aromamassaggio non si basa solo sull’assorbenza per via dermica dell’essenza, ma soprattutto sull’utilizzo delle zone di reflesso presenti sul nostro corpo, cioè quelle piccole aree dove si possono trovare le vie preferenziali di collegamento agli organi e alle funzioni del nostro organismo.

Queste zone di reflesso sono: i punti di repère dell’agopuntura cinese, quelle plantari della reflessologia del piede, quelle indiane dei Chakras.

Il massaggio quindi non viene effettuato necessariamente su tutto il corpo, ma preferibilmente sulle mani, piedi, schiena e viso.

Secondo i principi della Medicina Tradizionale Cinese, il massaggio sulle zone di reflesso può essere tonificante o disperdente. Tonificante quando si vuole potenziare l’energia vitale che circola nel nostro corpo, disperdente quando vi sono sintomi di eccesso e occorre diminuire l’energia.

Per ottenere questi risultati ci si avvale di oli essenziali con proprietà disperdenti o tonificanti, e di manualità apposite.

Gli oli devono essere sempre diluiti, e la percentuale di diluizione è variabile a seconda se si vuole accentuare o no le qualità disperdenti o tonificanti degli oli.

Gli oli essenziali vengono scelti in base alle loro proprietà terapeutiche, alla classe di appartenenza (tono basso, medio o alto) o alle qualità energetiche.

L’Aromamassaggio diventa così una pratica terapeutica dove è indispensabile la conoscenza dell’Aromaterapia, ma poco invasiva, semplice ed efficace nella sua applicazione.

Se massaggi l’alluce sai su cosa stai lavorando..

Il primo punto di partenza è che le emozioni possano causare stress al corpo.
Partendo dai piedi,l’uomo vivente deve crescere , come un albero e raggiungere la testa dove si moltiplicano i suoi frutti
Sul piano fisico, i piedi potenzializzano il corpo dell’intero uomo.
L’arte della riflessologia a livello dei piedi serve a manipolare con esattezza le emergenze energetiche che risuonano sui meridiani corrispondenti a livello della totalità del corpo.
In questa ottica,le dita dei piedi corrispondono alla parte cefalica del corpo , il tallone al fondamento
L’alluce può essere visto come un piccolo piede a sé
( il “pollicino” non mi contraddirà!)
babiloneseIl guerriero inginocchiato davanti al re, prima di andare in battaglia,
ha un ginocchio in terra,
la pianta del piede è rivolta verso il cielo fatta eccezione dell’alluce,
che riposa solo sulla terra come per ricevere da essa,
con questo preciso contatto,
lo slancio vitale di cui il guerriero ha bisogno.
questo punto di contatto è allora “punto”dalla terra:è detto
“fontana zampillante”
Ogni dito riflette una particolare energia o emozione.
La forma e la posizione delle dita mostra come una persona usa le sue energie e quale siano le sue condizioni energetiche
L’alluce definisce l’elemento etere
Le dita successive simboleggiano l’aria, il fuoco, l’acqua e la terra e questi elementi possono manifestarsi solo quando vengono espressi nell’etere.
esempio : non sai se una persona è arrabbiata fin quando non esprime la sua rabbia nell’etere
L’aggressività deve essere portata fuori e ci sono due modi per farlo :
nella gola e si grida ( yang razionalità)
oppure si piange (yin istinto )
nel modo indiretto invece la si gestisce e fronteggia in modo diverso che puo’ essere calmo e posato perchè l’emozione ad essi correlata potrebbe essere stata , per cosi’ dire, parzialmente digerita nel frattempo…
Ogni dito riflette una particolare energia o emozione.
La forma e la posizione delle dita mostra come una persona usa le sue energie e quale siano le sue condizioni energetiche
Comunque posso dire che gli alluci , senza togliere importanza alle altre dita sono i piu’ importanti, le posizioni che assumono ,la loro forma e la proporzione che hanno rispetto alle altre dita , ci possono raccontare come sono i proprietari
f
l’elemento etere in questo piede è in completa armonia con gli altri elementi .Significa che tutte le energie vengono in relazione col fuori in modo equilibrato

b
l’etere di questa persona, lo spazio in cui si esprime, è molto limitato, l’alluce e’ corto rispetto alle altre dita ,quindi la confusione nasce nasce quando vuole esprimere sia le sue emozioni e quello che sta accadendo nella sua mente . e’ una persona che passa da un argomento all’ altro ..una persona che vi puo’ inondare in una sola volta di tante idee ma che non e’ probabilmente impegnata a realizzarne neanche una.

c
l’alluce molto largo mostra un etere grande ..si tratta di una persona che parla continuamente , non ha importanza di che cosa , basta possa parlare ..rischia di essere una persona presuntuosa ..
le energie si muovono dentro invece che arrivarvi in modo strutturato

ddice le cose come stanno !!!!

euna persona che smussa gli angoli delle sue osservazioni
comportamento sensibile e pieno di tatto

gl’alluce e’ disgiunto e ciò che dice la persona ha bisogno di tempo prima di potersi esprimere sia emozionalmente che nella realtà
e’ quando dico: il tuo Se’ e’ giù dalla carrozza.
I piedi cambiano ogni giorno come cambiamo noi .. quindi a noi la possibilità di essere la nostra opportunità
Si parte sempre dal presupposto che a volte possono esserci difetti dei piedi, complicazioni successive a fratture, exostosi, reumatismi.. e ciò può non renderne attendibile la lettura.

riflessologia plantare con lettura dei piedi a Salsomaggiore

piedi-disegnati
Ho incominciato la lettura delle dita dei piedi in un momento in cui ho deciso che era arrivato il momento di lavorare su di me. Dopo un corso di riflessologia plantare presso la scuola di bioenergetica, ho imparato che nel piede si puo’ individuare il riflesso dell’intero corpo. Una persona con una acuta laringite, secondo il massaggio riflesso del piede avra’ certamente un alluce dolorante. Il dolore, per esempio, si ferma nella gola, mi è capitato dopo aver massaggiato dolcemente il pollice ad un signore che si è messo a gridare a pieni polmoni a causa del dolore che gli era rimasto inespresso dentro. Un mignolo del piede che si rivela sensibile puo’ rivelare pessimismo e spesso problemi sessuali .Durante il corso di riflessologia ci siamo massaggiati reciprocamente e mi sono resa conto che non solo le zone doloranti possono parlare delle emozioni, ma che anche la posizione delle dita e la loro forma sono connesse al modo in cui gestiamo le nostre emozioni. A questo punto sono stata talmente affascinata dai piedi che ho cominciato ad osservarli in spiaggia , quando faccio i massaggi sono il mio dialogo con il corpo …e non sbagliano mai !!! A volte vedi un tipo macho e poi vedi il suo mignolo sinistro completamente nascosto allora sai che i bicibiti compensano dei problemi sessuali. La lettura della dita fatta durante un massaggio in cui la persona e’ completamente rilassata e quindi piu’ aperta a volte porta a delle rivelazioni maggiori che non durante un serio confronto con un terapeuta. Spesso mi viene detto che quello che il piede mi dice è la consapevolezza di tanti anni di psicanalisi… oppure alla domanda ..ma come fa a sapere queste cose? .. alla mia risposta scherzosa…me l’ha detto sua moglie …rispondono ..ma lei non lo sa !!!! Ormai la lettura del piede ..soprattutto in estate è diventata una consuetudine e spesso mi viene chiesto dove ho appreso queste conoscenze , Io rispondo che il mio sapere proviene da fonti diverse e che ho fuso insieme tante esperienze .. e poi penso ormai è diventato anche un sentire che va oltre il razionale . Le dita che sono ” fuori norma” le famose “dita strane corrispondono a un passato di emozioni represse , frustrazioni e sentimenti nascosti ..le belle dita raccontano anch’esse storie bellissime di equilibrio e di atteggiamenti positivi , di controllo, di emozioni ed energie equilibrate .Un’interpretazione responsabile mette in evidenza possibilità ed impossibilità , punti di forza e debolezze . Una buona interpretazione , non è mai un valore di giudizio, ma agisce come specchio e a volte può aiutare tantissimo la persona a una sana presa di coscienza .

mignolinofedericachinellatotaglio

Angeli:chi sono e cosa servono

Gli Angeli sono 72 Forze o Volti a cui la Tradizione conferisce il compito di istruire il genere umano. Ciascuno di questi Angeli sviluppa un programma, una sorta di corso, affinché gli esseri umani possono imparare a conoscere bene i ” principi portanti ed i fini” della dinamica cosmica.
I 72 Angeli si sono divisi i gradi dello Zodiaco in ragione di 5 gradi ciascuno (72x 5 =360°) , per impartire le lezioni da quelle tribune .
I. loro programmi : Ci istruiscono sugli obiettivi della nostra personalità divina
2. ci chiariscono il proposito della nostra personalità emotiva
3. depositano nel nostro intelletto gli impulsi che tendono alla realizzazione di tali obiettivi
4. ci inducono alla realizzazione concreta delle esperienze programmate
5. ci lasciano soli per permetterci di compiere il lavoro di sintesi. Se siamo allievi coscienziosi, se riusciamo a sentire ed ascoltare la loro Voce, un giorno arriveremo all’Onniscenza e saremo operai uniti all’intento della nostra divinità interiore ;intento che mira essenzialmente a dare al nostro Sé Eterno informazioni circa le diverse particolarità dell’Universo, dove siamo stati inviati con la missione di esplorare e evolvere .

consulti, massaggi gratuiti, gennaio e febbraio

mente corpoSta iniziando l’anno : il 29 gennaio è l’inizio dell’anno solare.
Ci sentiamo stanchi, contratti , abbiamo gli occhi gonfi, la cervicale si fa risentire, le gambe sono pesanti, siamo preoccupati senza motivi evidenti, non riusciampo a dormire? A volte bastano piccoli accorgimenti per cambiare nel giro di pochi giorni le nostre sensazioni corporee e rientrare in una piacevole sensazione di benessere.
Questo periodo dell’anno è IL MOMENTO PERFETTO e sono a disposizione per incontri individuali gratuiti di mezz’ora per farvi provare tecniche molto piacevoli e rilassanti a livello corporeo che Vi permetteranno di rientrare in perfetta forma in previsione del nuovo anno che sta iniziando .
Per prenotare basta una telefonata al numero 3386861958 .. Se non rispondo , perchè sto lavorando, verrete richiamati il prima possibile .

Massaggio Ayurvedico dei monaci erranti a Salsomaggiore

La tradizione vuole che uomini particolari, spiritualmente molto elevati, praticassero questa antica arte del Massaggio Ayurvedico come forma di servizio e aiuto per tutte quelle persone che non potevano, per una questione soprattutto di denaro, ricevere le cure in una clinica ayurvedica. La conoscenza indiana ha supplito con forme di massaggio molto “potenti”. Con queste tecniche si doveva dare immediatamente aiuto..
(dal libro di Alida Dal Degan: Nel Cuore del Massaggio Ayurvedico, Il Punto d’Incontro)

“Vorrei farvi vedere e sentire quello che non sempre è così facile da trasmettere: la preparazione tradizionale di un terapeuta ayurvedico.
Preparazione intellettuale, psicologica, spirituale, poetica ”
Grazie a esse un nuovo sentire e un altro agire terapeutico si possono manifestare.
Vi porterò con me, in luoghi magici della memoria regressiva
Ogni massaggio, se svolto in questo modo, diverrà grazie all’operatore ,atto di creazione.

Il corpo è in grado di cambiare a ogni trattamento, così come la sua mente e altri aspetti più interiori.
Il Massaggio Ayurvedico dei Monaci Erranti è un trattamento molto molto antico, è un arte che rischia di andare perduta per sempre…
Ho appreso le tecniche di trattamenti di massaggio ayurvedico praticate nelle cliniche e negli ospedali ayurvedici in india da Alida Dal Degan , allieva diretta del Mestro Govindan

massaggio sportivo e decontratturante a Salsomaggiore

massaggio sportivo
Il massaggio sportivo è un massaggio eseguito su specifiche regioni corporee al fine di migliorare le prestazioni atletiche.
Le finalità del massaggio sportivo sono numerose, alcune si basano su fondati presupposti scientifici, mentre altre derivano da osservazioni ed esperienze di chi le esegue.
I suoi numerosi benefici derivano da due particolari presupposti:
azione diretta data dall’aumento del flusso ematico con conseguente ipertermia locale (anche se vari studi non hanno ancora confermato questa ipotesi, apparentemente piuttosto ovvia)
azione indiretta data dalla contemporanea eccitazione di terminazioni nervose e conseguente stimolazione del sistema nervoso parasimpatico
Da questi due elementi derivano tutte le proprietà benefiche attribuite al massaggio sportivo, tra le quali rientrano:
riduzione delle tensioni muscolari
diminuzione dei livelli plasmatici di cortisolo e serotonina con conseguente riduzione dello stato d’ansia e miglioramento dell’umore; a tale diminuzione si associa un aumento delle endorfine circolanti con conseguente inibizione della sensazione dolorifica
riduzione della frequenza cardiaca e della pressione arteriosa
stimolazione della microcircolazione locale

effetto drenante abbinato ad accelerata rimozione dell’acido lattico e delle scorie metaboliche prodotte durante l’attività sportiva
decongestionamento e rilassamento dei i tessuti, abbinato ad accelerata guarigione dalle contratture muscolari
prevenzione degli infortuni
preparazione muscolare all’attività fisica.

Il massaggio sportivo trova dunque applicazione non solo dopo una gara, ma anche tra una competizione e l’altra o prima della gara stessa per rendere le prestazioni migliori

Il massaggio “pre-gara” e il massaggio “post-gara” avranno due manualità distinte, in quanto per primo va creata una sensazione di eccitazione muscolare, mentre nel post gara si usano tecniche di rilassamento muscolare e di risassorbimento dell’acido lattico .

Gli effetti positivi del massaggio sportivo vengono potenziati dal simultaneo impiego di prodotti a base di oli essenziali, riscaldanti, rigeneranti, rassodanti, defaticanti.

Tutti possono usufruire dei benefici di questo tipo particolare di massaggio, indipendentemente dall’età, dal tipo di sport praticato e dal proprio livello prestativo

pronto soccorso per questi giorni

gatto nero
ESERCIZIO DI ANGELOLOGIA SINTETICA
VOLEVO UN GATTO NERO NERO NERO
Un esercizio scacciajella per i giorni di MaZaRa’eL (dal 16 al 20 Gennaio)
E’ da troppo tempo che ti porti appresso certe fastidiosissime superstizioni , e non sai più nemmeno da chi tu le abbia prese. E pensare che non ci credi nemmeno a queste cose: non è credere ma soltanto autosuggestione; allora perché non te ne liberi? Tutte le volte che ci hai provato ti è mancato il coraggio. Come se quelle minuscole fissazioncine fossero più forti di te. No, basta. Questi sono i giorni di MaZaRa’eL, e vale proprio la pena di affrontarle: ricapitolale tutte, rabbrividendo per la loro assurdità, vergognandoti di averle ospitate finora, e da subito comincerai a fare proprio l’opposto di ciò che le tue ridicole superstizioni ti imponevano. Ciò che porta male, nelle superstizioni, è soltanto il tenersele. Sono sicuro che non ti ricordi nemmeno che effetto fa essere libero. Sei pronto a questo passo decisivo? Sì, sì. Forza allora. Cominciamo con quel certo numero che ti preoccupa tanto (sai bene di cosa parlo): pronuncialo tranquillamente a voce alta, canticchialo anzi, fino a che ti sembrerà solo un numero come tutti gli altri. Ti verrà voglio di ridere, anche. E spesso basta toglierne una di superstizione, perché anche le altre comincino pian piano a dissolversi e a restituirti la forza con cui le avevi alimentate.
Igor Sibaldi – Libro degli Angeli

Mitzrael dal 16 al 20 gennaio

MITZRAEL

Questi sono giorni in cui si puo’ impazzire
a cause di questioni materiali irrisolte
a causa di problemi fisici
a causa di problemi emozionali,
per aver perso la direzione,
ma soprattutto perchè ci si porta appresso
superstizioni che non ci appartengono piu’
L’energia di questi giorni e’ quella della Riparazione
Ogni essere umano porta in se una cassetta del pronto soccorso
che gli permette di auto amministrarsi le prime cure in caso di ferite
Mitzrael è un arcangelo e si occupa nella Verità delle questioni riguardanti la giustizia
e’ un vero e proprio elisir che guarisce
Fa parte di un sentiero di ritorno e ripara essenzialmente i disatri
prodotti dal suo collega , l’ANGELO 39 (Rehael dal 4 al 8 ottobre)
nell’Angelo 39 il figlio deve essere sottomesso al Padre,
che non sempre è giusto, perchè a livello di Geburah ( verita’) agisce nel mondo delle emozioni
dove i principi divini appaiono molto spesso capovolti.
Cio’ nonostante il figlio (hod- mano dx ) deve dimostrarsi ubbidiente al Padre ( Geburah- braccio dx)
nascondendo intellettualmente i desideri messi in scena da Geburah (Padre)
i desideri ingiusti generano conflitti e chi li incassa con violenza è il cervello,
retto da Hod /Mercurio, che risulta sottoposto nella relazione (Geburah /hod)
ed è proprio nel cervello che si concretizzano i malfunzionamenti.
Le turbe mentali trovano cosi’ la propria origine.
Con MITZRAEL la relazione Padre/ Figlio si trasforma in qualcosa di assolutamente
contrario ,ovvero in relazione Figlio/Padre
dove sara’ il Figlio che avra’ diritto alla parola,
all’ultima parola,
e il Padre sara’ obbilgato ad incassare .
E’ come se il figlio dicesse a suo Padre:
“Vedi bene dove mi ha condotto realizzare i tuoi desideri insensati:
oggi sono un handicappato mentale e mi è impossibile
essere colui che esegue le tue ingiustizie”
Il Padre assimilera’ la lezione che gli viene dal figlio
e davanti all’evidenza dei risultati negativi si trasformera’.
Questa trasformazione positiva
rappresenta la guarigione del cervello ovvero del Figlio
(non è mistero per nessuno,che una corretta alimentazione,un vivere sano ed un corpo in perfetta efficenza danno come risultato una stabilità psitica ed un ottimo equilibrio mentale , doti indispensabili per colui che vuole compiere un cammino di rigenerazione )
Questa dinamica tradotta nella realtà, fa si’ che gli uomini sotto l’impero delle loro passioni ( coloro che utilizzano la forza intellettuale per giustificare emozioni straripanti e sentimenti al di fuori delle norme cosmiche, finiscano per avere figli con malattie mentali, paranoia, leggera schizofrenia, epilessiao anche gravi ritardi mentali.
Tutte le condotte “frenate” hanno come risultato figli danneggiati
L’angelo dell’abisso di questi giorni produce infanticidi ( il delitto di cogne 30 gennaio aveva l’influenza di questa luna ) e possiamo definire come tale anche la morte mentale di un figlio.
Quando Marte (Geburah ) capovolge bruscamente e schiaccia Mercurio (Hod ) la persona puo’ generare un bambino malato di mente . Se cio’accade si puo’ effettuare una Riparazione nei giorni di Mitzrael,
una riparazione che dovra’ sempre obbligatoriamente passare attraverso la presa di coscenza di come la malattia in questione sia frutto di una condotta sentimentale o emotiva, stravagante, assurda o disparata. Il Padre deve ascoltare il clamore del figlio malato e se sa ascoltare veramente il messaggio portato dalla malattia , se modifica la propria condotta il figlio guarira’
In questi giorni si possono guarire dipendenze dalle droghe
E’ chiaro che Padre-Figlio sono forze agenti in ciascuno di noi
Il Padre è il desiderio
il Figlio è l’intelligenza sottomessa a tale Desiderio
Quindi quando uno dei nostri figli diviene pazzo, o semplicemente la sua intelligenza
è deficente, è segno che in passato la follia è stata generata nel nostro intimo
La follia è la sottomissione al mondo senza regole dei desideri e puo’ prendere le sembianze di una perfetta saggezza .
Quanto ai persecutori ,anche loro cominciano le loro azioni nella nostra natura interiore:
le tendenze che perseguitano i nostri desideri legittimi ci inducono a fare cio’ che non vorremmo
Quando compaiono impulsi sublimi ,ovunque spuntano bande di persecutori , con la messione di impedire la realizzazione degli obiettivi progettati . Mitztrael ci libera dai persecutori perchè gli impulsi sublimi costituiscono una minaccia molto grave per i possessori delle tenebre che percepiscono il pericolo del crollo . Ma soprattutto il confronto tra cio’ che è sublime e cio’ che è emanato dall’abisso genera la presa di coscienza.
Quindi in questi giorni
possiamo guarire o pregare perchè guarisca una persona a noi cara,
essere protetti dalla pazzia o dalle depressioni o disturbi mentali,
possiamo liberarci dai persecutori , che possono essere anche dentro di noi come le superstizioni, avere la capacita’ di distinguere e obbedire agli impulsi superiori e ai propri ideali, avere ed incrementare il nostro desiderio di conoscienza . Saper amare e coltivare la bellezza . Nutrire il talento artistico ….
Haziel

kafka e la bambola

Passeggiando per il parco Steglitz a Berlino incontrò una bambina che piangeva sconsolata: aveva perduto la sua bambola. Kafka si offrì di aiutarla a cercarla e le diede appuntamento per il giorno seguente nello stesso posto.
Incapace di trovare la bambola scrisse una lettera – da parte della bambola – e la portò con se quando si rincontrarono. “Per favore non piangere, sono partita in viaggio per vedere il mondo, ti riscriverò raccontandoti le mie avventure.. ”, così cominciava la lettera.
Quando lui e la bambina si incontrarono egli le lesse questa lettera attentamente descrittiva di avventure immaginarie della bambola amata. La bimba ne fu consolata e quando i loro incontri arrivarono alla fine Kafka le regalò una bambola. Ella ovviamente era diversa dalla bambola originale, in un biglietto accluso spiegò…“ i miei viaggi mi hanno cambiata”.
Molti anni più avanti la ragazza cresciuta trovò un biglietto nascosto dentro la sua bambola ricevuta in dono. Riassumendolo diceva: ogni cosa che tu ami è molto probabile che tu la perderai, però alla fine l’amore muterà in una forma diversa.“
Kafka e la bambola.